Pubblicato da il 7 feb 2019 in Paolo Namias | o commenti

Editoriale Tutti Fotografi Febbraio 2019

Editoriale Tutti Fotografi Febbraio 2019

E’ tempo di bilanci e per quanto riguarda il mercato dell’elettronica è positivo. Secondo GfK il 2018 si è chiuso con un incremento delle vendite del 6% a livello internazionale, per un fatturato di circa 138 miliardi di euro e con un trend positivo in tutte regioni del mondo a conferma che la fase di espansione economica continua, anche se in forma più ridotta.

Andando più nel dettaglio, la ricerca ha messo in evidenza alcuni “trend”, come la preferenza del pubblico per i prodotti di qualità in quanto un crescente numero di consumatori preferisce possedere meno dispositivi tecnologici, ma di qualità superiore. A questo proposito riporto il commento di Markus Kick, esperto GfK di Elettronica di consumo: “I produttori possono trarre vantaggio da questo trend, puntando su prodotti di alta qualità e con caratteristiche premium. Questo può rappresentare un importante fattore di crescita, considerato anche il crescente tasso di saturazione del mercato. Un altro elemento importante è l’intuitività dei dispositivi: oggi infatti i consumatori perdono rapidamente interesse per le novità tecnologiche se non sono facili da usare”.

Se guardiamo alla fotografia, nel 2018 la flessione del mercato è continuata (-5% a livello internazionale), ma anche in questo caso gli unici segmenti che crescono sono quelli premium.

Non è un caso se tutte le più significative novità annunciate siamo prodotti di qualità, dalle mirrorless Full Frame di Canon e Nikon alle Panasonic S1 e S1R e la Zeiss ZX1, ormai sul trampolino di lancio come confermano i teaser pubblicati dal produttore tedesco.

Certo i prezzi sono molto elevati e se da una parte rispondono all’esigenza di ammortizzare gli investimenti fatti (e garantire determinati fatturati) non penso che per il pubblico italiano sia così semplice spendere tre-quattro mila euro solo per un corpo macchina (la Zeiss ad ottica fissa costerà anche di più). Ovviamente vi è la soddisfazione di acquistare un corpo tecnologicamente avanzato (Apple insegna), ma la spinta delle novità non dura in eterno per cui mi aspetto fotocamere dai prezzi più contenuti.

Non a caso a breve dovrebbe arrivare la Canon Eos R economica; la mirrorless Full Frame di Canon ha suscitato una notevole curiosità per l’approccio innovativo, probabilmente teso a coinvolgere il nuovo pubblico che si è formato su strumenti come lo smartphone, ma non sempre le soluzioni proposte sono del tutto funzionali alla ripresa. Ne parla ampiamente Dario Bonazza nel test di questo mese e forse non è un caso se la nuova barra multifunzione, il comando più originale, stando ai rumors non sarà montata sul prossima Eos R economica; sembrerebbe essere una questione di costi, ma sarebbe comunque strano visto che fa parte degli strumenti caratterizzanti della nuova interfaccia. Vedremo.

Tra gli articoli del fascicolo vi segnalo anche quello dedicato a Poy, il concorso internazionale dedicato alla fotografia professionale di fotogiornalismo nato ben 76 anni fa; non è certo famoso come il World Press Photo ma come qualità delle immagini e livello della giuria non è certo inferiore. Sono immagini che ripercorrono un anno della nostra storia, osservata con un occhio attento e una grande sensibilità.

E poi gli obiettivi, perché in questi ultimi tempi sono moltissimi i nuovi lanci; d’altra parte sappiamo bene che l’obiettivo riveste un ruolo particolarmente importante in fotografia, superiore anche a quello della fotocamera, e i produttori hanno sviluppato nuove tecnologie di produzione che hanno straordinariamente elevato il livello qualitativo. Se ci guardiamo indietro a una decina di anni fa il panorama è sostanzialmente cambiato. Ecco quindi l’articolo dedicato a 11 obiettivi svolto in collaborazione con Chasseur d’Images e la prova sul campo del nuovissimo Fujinon XF 8-16 mm f/2.8.

Rispondi