Pubblicato da il 3 nov 2018 in Filippo Crea, Uncategorized | o commenti

FOTO INUTILI?

FOTO INUTILI?

No, davvero! Tre fotografie di Venezia. Piazza San Marco? Non c’è – Il Ponte di Rialto? Non c’è – I vaporetti? Non ci sono – Il Canal grande? Non c’è – E i gondolieri? Non ci sono.
E allora? Allora ho voluto proporre di questa città/gioiello alcuni luoghi veri, verissimi, sconosciuti o quasi dal turista di massa. Una città non ha solo foto/cartoline. Una città che ha anche palcoscenici urbani ed umani non facili da vedere. Ed invece in un foto/racconto che si rispetti debbono esserci. Eccoli:
** Non pochi fantasmi si aggirano di notte nelle calli minori e prive di voci.
** Anche i “comunisti” hanno a Venezia la loro casa. Qui è il circolo FGCI n° 7, quello a memoria dei 7 Fratelli Cervi.
** Gli Ebrei hanno in Venezia una lunga ed affascinante storia, vissuta ancora oggi appieno nel loro speciale e suggestivo quartiere del Ghetto.
Uno stimolo, questo, per quanto di forte sintesi, di come una città, un territorio, possano e “debbano” essere foto/raccontati anche indagando i loro spazi più nascosti. E lo vedremo ancora, forse, con Danzica, una città del Nord Europa che non è parte della nostra cultura. Provate dunque a cercare sempre ed ovunque le presenze meno visibili di un qualsiasi luogo. Non ve ne pentirete!
Venezia DveneziaVenezia - al Ghetto C

Rispondi