Pubblicato da il 21 apr 2017 in Francesco C., Immagini | o commenti

I vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

I vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

 

Durante la serata di gala svoltasi a Londra, la World Photography Organisation e Sony tolgono il velo ai vincitori di ogni categoria..ma soprattutto al vincitore assoluto.

Quello di quest’anno, vincitore dell’Iris d’Or, è Frederik Buyckx  con la serie Witheout, vincitore anche della categoria Landscape. 

Queste foto sono state fatte nei Balcani, la Scandinavia e l’Asia centrale; aree remote dove le persone spesso vivono isolate ed a stretto contatto con la natura. Una dura esistenza, combattendo contro le forze sovrumane della natura.

Prima dell’Iris d’Or sono però stati annunciati anche i singoli vincitori di categoria, i professionisti. Ecco qui tutte le immagini vincitrici e una breve descrizione dei loro portfoli. È estremamente interessante notare come, nel corso degli anni, la consapevolezza di questo concorso si specchi nei portfoli presentati.

 

Architecture

Dongni | Space&City

Le regole dell’urbanizzazione vogliono una ripetizione intensiva delle strutture per dare la sensazione di una città moderna. Il fotografo invece ricerca tutto il contrario: “In a spatial context, when we ignore the aesthetics of the city, ignore the rules and celebrate the deconstruction and reconstruction of the urban space, the space itself gives us more control and adds more joy to the city”

 

Conceptual

Sabine Cattaneo | Art. 115

Il portfolio di Sabine Cattaneo analizza l’articolo 115 del codice penale svizzero, che regolamenta il suicidio assistito. La fotografa sceglie di immortalare lo stato attuale del Paese utilizzando il taglio del documentario e scegliendo di mostrare i luoghi previsti per il fine vita e non le persone per non creare una sorta di “empatia forzata”, in modo da porre lo spettatore di fronte ad una astratta possibilità di scelta – o non scelta.

 

Contemporary Issues

Tasneem Alsultan | Saudi tales of love

L’Arabia Saudita è un po’ il simbolo e la culla dell’Islam ma al suo interno troviamo delle forti differenze tra il culto del Corano e la sua applicazione pratica. La fotografa è partita dalla sua storia personale. Ha esplorato quindi il concetto di “amore” congelando alcuni momenti intimi, storie di vedove, storie di donne sposate e di donne divorziato, donne forti, rendendosi conto che tutte hanno qualcosa in comune: essere riuscite asuperare con successo gli ostacoli posti sul loro cammino da Stato e società.

 

Current Affairs

Alessio Romenzi | We are taking no prisoners

Sette mesi di combattimenti, cinquecento attacchi aerei americani, settecento soldati morti e più di tremila feriti nelle file dell’esercito libico. Questo il bilancio per la liberazione di Sirte, oggi è un luogo spettrale. Nessuno sa esattamente quanti militanti ISIS erano a Sirte all’inizio dell’offensiva né quanti di loro sono stati uccisi. Quello che è certo è che oggi a Sirte ci sono decine di cadaveri sotto le macerie.

 

Daily Life

Sandra Hoyn | The longings of others

Il bordello Kandapara nel distretto di Tangail è il più antico e forse il più grande in Bangladesh – esiste da circa 200 anni. Ufficialmente i lavoratori del sesso devono avere almeno 18 anni, ma la maggior parte di loro sono minorenni e le ragazze vanno dai 12 ai 14 anni. Non hanno libertà o diritti, appartengono a una “madame” e sono libere di andarsene una volta estinto il loro debito. Ma il più delle volte decidono di rimanere, essendo ormai stigmatizzate dal mondo esterno.

 

Natural World

Will Burrard-Lucas | African Wildlife at night

Tutte queste immagini sono state scattate in Liuwa Plain National Park, una zona remota nella parte occidentale dello Zambia. Queste immagini sono state scattate nel corso di due viaggi nel 2015 e pubblicate la prima volta nel 2016. 

 

Portraiture

George Mayer | Light. Shadows. Perfect woman.

La geometria della luce non è solo un linguaggio scultoreo ma è qui correlata al concetto di  perfezione in fotografia. attraverso il delicato equilibrio tra luci e ombre.

 

Sport

Yuang Peng | The twins’ gymnastics dream

Questa serie è stata presa in una scuola di sport a Jining, nella provincia di Shandong, in Cina. Liu Bingqing e Liu Yujie sono sorelle gemelle, hanno studiato, si sono addestrate e sono cresciute con la ginnastica artistica fin dalla più tenera età.

 

Still Life

Henry Agudelo | Indelible marks

In Colombia sono più di 130.000 le persone che sono indicate come ‘scomparse’. A causa della guerra e della violenza molti corpi non identificati vengono portati alle università nella facoltà di medicina per essere studiati, in attesa che un membro della famiglia ne rivendichi il corpo. Ogni particolare è importante: un segno su una parte del corpo, un tatuaggio, un segno sulle ossa, una protesi. Nonostante nel 2016 il Presidente della Colombia Juan Manuel Santos abbia ricevuto il Premio Nobel per la Pace per l’esecuzione dell’accordo di pace con le FARC, non si deve ignorare che il bilancio di questi 50 anni di conflitto si attesta in migliaia di persone “scomparse” e migliaia di parenti che sono ancora in attesa di qualche risposta da parte dello Stato.

 

0 Commenti

Trackbacks/Pingbacks

  1. Sony A9: prime impressioni e prime immagini | fotografiapuntoit blog - [...] stati alla conferenza di lancio europeo, che si svolgeva in concomitanza con i Sony World Photography Awards. Le novità ...

Rispondi