Pubblicato da il 24 set 2019 in Filippo Crea | 1 commento

Il World Press Photo 2019 – mettiamoci calmi

Il World Press Photo 2019 – mettiamoci calmi

E’ ospite di Palermo a Palazzo Drago dal 6 settembre al 6 ottobre. Francesco Cito, maestro di Fotografia, vincitore del World Press Photo del ’94 e del ’95, ha commentato questa Edizione 2019 formulando delle perplessità sul numero dei premiati, ben 144, ed affermando “penso che questo Concorso sia diventato un calderone con troppi partecipanti e che si distacca da quello che dovrebbe essere il vero senso della sua esistenza”.
Condivido appieno, tutti ce la stanno (ce la stiamo) mettendo tutta per mortificare la Fotografia. Troppi concorsi e mal formulati. Tutti a caccia dei grandi numeri! E, quindi una quintalata di concorrenti, e, quindi molta roba priva, o carente, di positività. E di conseguenza, una contenuta valenza formativa e culturale. A chi mi legge va il mio invito a visitare a visitare questa Mostra. Si impara sempre, difatti, dal buono e si impara dal mediocre.
E’ ovunque una caccia sfrenata al protagonismo più velleitario. Oggi siamo tutti fotografi e tutti giornalisti, e tutti opinionisti. Un premiolino fotografico ed eccoci fotografi super. Una paginetta sul giornaletto del nostro quartiere, ed eccoci giornalisti. E se provassimo ad essere più moderati?

1 Commento

  1. Purtroppo la serietà, anche verso se stessi, anche quando è necessaria è oggi un atteggiamento molto latente…

Rispondi