Pubblicato da il 16 lug 2018 in Uncategorized | o commenti

imparare la chitarra in due settimane

imparare la chitarra in due settimane

Incuriosito da una ricerca sui workshop di fotografia, ho voluto approfondire. E, a tal fine, ho cercato non solo le opinioni di chi li conduce, ma anche quelle di chi li ha frequentati. E mi è venuto in mente che molti anni fa mi fu regalata una chitarra di basso prezzo con, insieme, un manuale di una ventina di pagine, titolato . Bene, in fotografia c’è di peggio: alcuni frequentatori di WS formulano valutazioni iperboliche dei risultati ottenuti in soli due giorni.
Ora io ho preso a diffidare, ho cercato sul web i profili di questi fortunatissimi allievi per vedere come oggi sbarcano il lunario. Avessero risparmiato i quattrini di questi WS, e fossero andati a cena in una trattoria pugliese, avrebbero passato una bella serata con un gustoso passato di fave con cicorino.
E nel corso di queste mie letture ho scoperto infine anche di certe stupefacenti opportunità di cosmico successo professionale. Ad esempio l’universo magico degli “influencers”, gestiti e guidati da “influencers Marketing Agency”. Cosa sono? Sono quei maghi che cercano di farti comperare quanto di più inutile giace nel mercato. E se non dovesse bastare ecco che accorrono quelli di “user interaction and experience, di copy, di marketing social and relation ship building”
Cari amici della fotografia, evitate accuratamente tutti questi pianeti di gergo anglosassone e di superiore formazione, divertitevi con la fotografia “pomodoro e basilico” o con quella più sapida di “pane e pecorino”. Non fatevi incantare da certi santoni che frequentano l’orto della buona fotografia. E poi, chi dovrà farcela, ce la farà.

Rispondi