Pubblicato da il 21 mar 2020 in Uncategorized | o commenti

la fotografia in quarantena … ?

la fotografia in quarantena … ?

 

E’ quasi mezzanotte. Ed ho appena finito di ascoltare le malefatte del CoronaVirus di oggi 23 marzo. Non ha alcun senso rifilarvi anche i miei commenti su questa robaccia. Di poverelli impegnati a soffiare sul fuoco ve ne è fin troppa.

A tutti gli amici di Fotografia dico che questi non sono giorni buoni per la “street/foto”. Scontato e banale!

Io, ho sempre ritenuto che coloro i quali si dicono appassionati di questo genere sono poco innamorati della Fotografia, e che per contro amano moltissimo la <street> intesa come “strada”. Amano cioè andare a spasso per … andare a spasso e, intanto che ci sono volgono lo sguardo, di tanto in tanto, a destra, o a sinistra o verso l’alto. E se poi avviene per caso di inciampare in qualcosa che desta uno zic della nostra curiosità, fare clic. E poi, tornando a casa, scoprendo che la fortuna ci ha magari regalato una fotografia OK, ci affrettiamo a metterla nel nostro portfolio come un parto geniale cercato e voluto. No, signori, non è fotografia questa, non è fotografia intuita, non è fotografia progettata, non è fotografia meditata.

Ed allora come la mettiamo con la quarantena? Io credo che la quarantena ci faccia quantomeno omaggio di una opportunità nuova. Fotografare da casa o, meglio, in casa. Cosa? Datevi da fare a pensare. Io qualcosa di ok e di positivo da riprendere in casa l’ho trovato. Provateci anche voi. Assicuro, c’è, assicuro, qualcosa di OK da mettere nel nostro portfolio anche in questi giorni drammatici.

Ciao a tutti.

Rispondi