Pubblicato da il 4 ago 2015 in Francesco C., Immagini | o commenti

Le foto vincitrici del National Geographic Traveler Photo Contest 2015

Le foto vincitrici del National Geographic Traveler Photo Contest 2015

 

Dopo mesi di valutazioni si è finalmente concluso il National Geographic Traveler Photo Contest 2015, quest’anno vinto dal fotografo Anuar Patjane Floriuk con Whale Whisperers, un’immagine ritraente una megattera nei pressi di Roca Partida, un’isola al largo della costa occidentale del Messico.

Come ha detto Anuar nell’intervista di rito al momento dell’incoronazione la foto non è stata pianificata precedentemente, anzi “Stavo fotografando vicino alla testa della balena, ma tutto ad un tratto si è girata e ha cominciato a nuotare verso il resto della squadra di sommozzatori che hanno dato spazio a lei e al suo cucciolo. Appena la composizione sembrava quella corretta, ho scattato.”

Whale Whisperers by Anuar Patjane Floriuk

Whale Whisperers by Anuar Patjane Floriuk

Anuar Patjane Floriuk grazie a questo incredibile scatto vince una spedizione del National Geographic di otto giorni in Costa Rica e sul Canale di Panama (che ricordiamo è appena stato ristrutturato e riaperto in tempi record).

Il secondo posto se l’è aggiudicato Faisal Azim con Gravel Workmen, tre operai che si occupano del compattamento della ghiaia immortalati sul luogo di lavoro, a Chittagong in Bangladesh. Lo scatto ha vinto anche la categoria Travel Portraits.

Gravel Workmen by Faisal Azim

Gravel Workmen by Faisal Azim

Il terzo posto è andato invece a Ahmed Al Toqi con Camel Ardah. In Oman è la tradizionale corsa di cammelli che, a fronte di quello che si può pensare, va a premiare il meno veloce. Il primo che finisce il percorso, inevitabilmente, perde: la gara mira infatti a mostrare la bellezza e la forza dei cammelli arabi, ma soprattutto le abilità dei “fantini”, dato che le reazioni di questi animali sono imprevedibili.

Camel Ardah by Ahmed Al Toqi

Camel Ardah by Ahmed Al Toqi

Se Faisal Azim ha vinto nella categoria Travel Portraits, Beth McCarley con A Night at Deadvlei ha vinto in Sense of Place: Deadveli, la palude morta. Si stima che questi alberi abbiano circa 900 anni, ma che non riescano a decomporsi a causa del clima estremamente secco.

A Night at Deadvlei by Beth McCarley

A Night at Deadvlei by Beth McCarley

Stefane Berube si aggiudica infine la categoria Spontaneous Moments con White Rhinos. I rinoceronti bianchi sono ormai in via di estinzione. Il fotografo ha trascorso la notte mantenendosi a distanza di sicurezza sperando di portare a casa lo scatto voluto, ma non riuscendoci a causa anche della distanza alla quale era obbligato. Trascorsa la notte, la mattina seguente si è ritrovato con i tre rinoceronti al pascolo..di fronte a lui.

White Rhinos by Stefane Berube

White Rhinos by Stefane Berube

Altre immagini hanno poi ricevuto menzioni speciali:

Catching a Duck by Sarah Wouters

Catching a Duck by Sarah Wouters

Kushti, Indian Wrestling by Alain Schroeder

Kushti, Indian Wrestling by Alain Schroeder

Sauna in the Sky by Stefano Zardini

Sauna in the Sky by Stefano Zardini

Highlanders by Bartłomiej Jurecki

Highlanders by Bartłomiej Jurecki

Romania, Land of Fairy Tales by Eduard Gutescu

Romania, Land of Fairy Tales by Eduard Gutescu

 

Rispondi