Pubblicato da il 17 giu 2020 in L'esperto risponde | o commenti

Nikon DX o FX?

Nikon DX o FX?

Mi scuso per l’argomento poco originale, ma con l’uscita della Nikon D780 forse i modelli precedenti scenderanno (leggermente) di prezzo. A quel punto potrei forse pensare di passare dalla mia ottima D200 (che per me va ancora benissimo, a parte qualche difficoltà con poca luce) ad una nuova fotocamera. La scelta potrebbe essere tra la D500 o la D7500 restando sul formato DX o per la D750 se decidessi di passare al FX. Nel primo caso la spesa si limiterebbe al corpo macchina, nel secondo servirebbe anche almeno 1 ottica per FX. A vostro avviso il passaggio al formato FX è così “necessario” (sono un fotografo amatoriale di buon livello, mi capita ogni tanto di fare servizi per amici, ad es. battesimi)? Se invece anche con una DX abbiamo ottime prestazioni, a vostro avviso in che cosa si differenziano D500 e D7500 (purtroppo ho malauguratamente gettato le vecchie riviste con i test e non sono riuscito a recuperarli online …)?
Stefano

Sono la persona che per conto di Tutti Fotografi prova sul campo le fotocamere, per cui ho avuto modo di farmi un’idea ben concreta sulle questioni che lei pone. A mio parere, il passaggio al formato FX è tutt’altro che necessario per il 90% dei fotografi, professionisti inclusi, ma oggi c’è questa moda e pare che senza FX tu non sia nessuno.
Sì, certamente l’uscita della D780 farà calare di prezzo la D750, anche se da qualche tempo non c’è più la tendenza commerciale a “tirarti dietro” il penultimo modello a prezzi stracciati per liquidare al più presto le scorte. Al contrario, il modello precedente viene visto come lo intende lei: un’alternativa più economica ma sempre valida a quello appena uscito. Comunque le sue domande sono due: meglio DX o FX e, nel caso decidesse per DX, meglio la D500 o la D7500? Assodato che non esiste un meglio assoluto, vediamo i vari aspetti.
Ottiche: da quello che scrive, pare che le sue siano tutte DX. È certo di questo? Nel caso, per mantenerle tutte in servizio è evidente che la scelta DX sia di gran lunga preferibile. Altro motivo a favore del DX è la maggiore agilità complessiva del corredo e i costi più contenuti delle ottiche, a maggior ragione se non ne dovrà acquistare.
In termini di capacità operative e qualità dell’immagine, a mio parere, una reflex DX come quelle che considera è più che sufficiente per un utilizzo da fotoamatore (anzi, la D500 è praticamente un’ammiraglia D5 in formato DX) e per qualche servizio come quelli che le capita di fare. A favore del formato FX ci sono un mirino più ampio e una maggiore elasticità nel gestire le luci molto scarse, a fronte di un maggiore ingombro, peso e impegno economico, soprattutto considerando il corredo nel suo insieme.
Professionalità dell’apparecchio: sicuramente la D500 è al primo posto per robustezza, doppio slot, ecc., mentre la D7500 e la D750 sono a livelli simili per costruzione e funzioni fotografiche. Tutte vantano la protezione da polvere e spruzzi. Come autofocus, in teoria la D500 dovrebbe prevalere sulle altre due, anche se quando la provai non la trovai davvero superiore sui soggetti in movimento, come invece mi aspettavo. Però la D750 ha un esposimetro meno evoluto (91.000 punti anziché 180.000) e questo più che altro potrebbe dare meno precisione nel riconoscere la scena e nell’uso del TTL flash. Sono però tutti esposimetri validi e apprezzati.
Qualità d’immagine: D750 per le situazioni limite, ma le altre due non sono distanti e non vedo differenze importanti fra le due DX da questo punto di vista.
Detto questo, se deciderà per il DX, vada sulla D500 se non vuole perdere nulla e anzi guadagnare in termini di professionalità dell’apparecchio sulla sua D200, mentre preferisca la D7500 se vuole una progettazione più recente e quindi qualche funzione più moderna, rinunciando a doppio slot, impugnatura porta-batteria e possibilità di usare le ottiche Nikon più vecchie, che richiedono il simulatore meccanico del diaframma. Come risultati pratici sono eccellenti entrambe.
In effetti, con qualunque dei tre modelli da lei citati potrà trovare tutto quello che le serve per fotografare con soddisfazione e vedere un bel salto di qualità sulla sua D200 in termini di qualità d’immagine, soprattutto in condizioni non ideali come illuminazione.

Rispondi