Pubblicato da il 13 ago 2016 in Francesco C. | o commenti

Olimpiadi di Rio: sistemi robotizzati anche sott’acqua

Olimpiadi di Rio: sistemi robotizzati anche sott’acqua

 

Poco tempo fa, prima dell’apertura dei Giochi olimpici, avevamo parlato di come Getty Images stesse “robotizzando” le Olimpiadi grazie a dei nuovi macchinari robotici professionali: il Robotic POD System è uno di questi.

Ma non solo gli sport “da palazzetto” possono giovare di questa rivoluzione. Al Bello, fotografo veterano Getty, utilizza un nuovo alloggiamento robotizzato per le riprese subacquee per coprire il nuoto, il nuoto sincronizzato e i tuffi.

In passato, come dice il fotografo a CNN Money, le riprese subacquee erano molto complicate a causa della difficoltà di posizionamento della fotocamera (una sola per ogni agenzia): qualora i calcoli fossero stati sbagliati si rischiava di perdere il momento giusto per lo scatto..insomma, si rischiava di perdere o tagliare fuori il nuotatore!

al3

Con questo nuovo housing i vantaggi sono invece evidenti dato che consente il pan, il tilt e lo zoom.

al1

al2

Volete vederne di più? Potete seguire Al Bello su Twitter e Instagram

Rispondi