Pubblicato da il 9 mar 2014 in A colloquio con la redazione | 2 commenti

passare alla compatta ?

passare alla compatta ?

<Spett. redazione, ho visto recentemente la compatta nikon P7800 con l’obiettivo equivalente ad un 28-200 ad f 2 . Personalmente posseggo una reflex canon eos450 con un vecchio 28 -200 canon che era accoppiato alla A 1.  Capita spesso di non poter portare la reflex ed avevo pensato a questa nikon. Che ne pensate… ?  Magari se dovessi essere soddisfatto potrei abbandonare la reflex più che altro per praticità. Oppure mi dite che è meglio un ‘altra macchina o addirittura restare sulla reflex passando ad altri modelli….. Vi ringrazio per l’attenzione e resto in attesa di un Vs. riscontro.  Angelo.

2 Commenti

  1. Buongiorno,

    una scelta come quella che sta per fare è di solito determinata dalla volontà di scattare in raw ed in modalità manuale. Proprio come se stesse usando una reflex. Se questo è il suo caso la P7800 potrebbe assolutamente fare al caso suo. Io, visto che ci parliamo in modo informale, non sono un grande fan di tale categoria di modelli targata Nikon poiché trovo che la casa renda il suo meglio nel settore reflex piuttosto che in quello compatto o mirrorless. Ma è un’opinione personale legata all’uso e non alla qualità finale degli scatti. Di generico posso dirle che questa tipologia di compatta, come gli analoghi esempi della concorrenza, salgono molto di costo a ragione del fatto che collocano su un corpo non reflex tutto quello che una reflex avrebbe. Dal mio punto di vista ciò serve a poco: se si vuole scattare in reflex ci si compra una reflex. Una compatta scatta in modo differente e molte prerogative tipiche delle reflex su un corpo compatto semplicemente non si riescono a sfruttare. Io dirotterei dunque su un corpo macchina che le offra comunque il raw e lo scatto PASM, unitamente magari un un range ottico ridotto (28-200mm è oggettivamente oltre il buon senso, qualitativamente parlando) ma contando su aperture dignitose. Secondo me così facendo potrebbe contenere ulteriormente ingombri e costi. Rammenti che i sensori in gioco sono assai più piccoli di quelli reflex a meno di non andare verso costose compatte Aps. Ciò vuole dire che non dovrà pretendere da una compatta le stesse prestazioni di una reflex in termini di qualità in condizioni di luce scarsa. Mi dia retta: privilegi praticità e flessibilità rispetto alla completezza funzionale assoluta. Quando si inizia a fotografare con una compatta si cambia modo di fotografare. E non è un difetto. Un saluto, Egt.

    • Gentilissimo Buongiorno. Ho letto solo ora la sua risposta. Io avevo pensato alla compatta perché qualche anno fa portavo sempre con me (quando non usavo la reflex)la mitica MINOX GT che conservo gelosamente. Per questo motivo per avere a portata di mano una macchina per una cosa improvvisa mi aveva colpito la nikon 7800. Poi se dovessi avere indicazioni diverse tanto meglio. Però sarebbe bello avere delle indicazioni più precise o qualche modello tra cui scegliere. Capisco che Voi come redazione dovete essere imparziali e poi non sapete la cifra che una persona vuole spendere ma qualche indicazione in più… no…! Anche se volessi sostituire la canon eos 450 con una reflex nikon come macchina principale non saprei cosa scegliere…..ormai è una giungla di modelli e di offerte e vorresti sempre trovare il modello più adatto alle tue esigenze. Ringrazio per l’attenzione e mi scuso se sono stato troppo lungo nella risposta. Cordialmente Angelo.

Rispondi