Pubblicato da il 14 giu 2015 in A colloquio con la redazione | 2 commenti

Progresso fotografico

Progresso fotografico

Gentile redazione,

mettendo un po’ in ordine in cantina è saltata fuori una rivista di progresso Fotografico – Serie Oro 2 – che accorpava i due fascicoli dell’omonima del dicembre 1977 e febbraio 1978. Sto leggendo e sono rimasto davvero colpito dai bei saggi inclusi. Adesso vorrei però capire un paio di cose.  La rivista in questione è ancora esistente? È pubblicata ad oggi? Che legame c’è fra la rivista in oggetto e Fotografia.it?

Infine chiedo dove posso trovare saggi articoli e comunque una bibliografia aggiornata sulla Fotografia,  linguaggio, stile e semiotica, ovviamente. Infatti, i due fascicoli risalgono a quasi quarant’anni fa e nel frattempo gli studi sul linguaggio fotografico e quelli semiotici hanno avuto un enorme sviluppo. Senza contare che la società è a tutti gli effetti, oggi, una società dell’immagine, grazie a internet e ai media oggi disponibili.

Ringrazio vivamente per una replica.

Un caro saluto.

Duca

2 Commenti

  1. Progresso Fotografico ha una cadenza bimestrale, l’ultimo appena in edicola è il #34. La linea editoriale è di “un libro in edicola”; affronta quindi temi monografici da dalla ripresa alla tecnica, dalla storia al reportage. L’elenco completo lo può trovare su http://fotografiastore.it/categoria-prodotto/riviste/riviste-progresso-fotografico/
    Purtroppo il sito è lento perchè abbiamo subito un pesante attacco di hacker. Lo stiamo rifacendo, spero in uno o due mesi.
    Tra i numeri di Progresso Fotografico le segnalo il #6: Storia della fotografia dal 1836 al 2000.
    Esclusivamente alla Fine Art è dedicata la rivista Zoom, trimestrale.
    Fotografia.it è il sito di tutte le nostre riviste: Progresso Fotografico, Zoom, Tutti Fotografi e Classic Canera Black&White
    La redazione

  2. Due fascicoli mitici, un po’ difficili, direi, ma fondamentali. All’epoca ero universitario di primo pelo e ho ri-fotografato in diapositiva quasi tutte le immagini delle due riviste, portandole in un liceo di provincia per discutere di quelle stimolanti tematiche con i più giovani colleghi. Ovviamente di libri sul tema in quegli anni ne sono usciti, ma pochetti e abbastanza di nicchia, quindi oggi non facili da trovare. Per un approccio elementare ma concreto e molto ben illustrato sul linguaggio fotografico, oggi adotto l’accessibile L’OCCHIO DEL FOTOGRAFO, di Michael Freeman, adatto anche ai più giovani. Evidentemente nella libreria di fotografia.it si può cercare anche qualche altro testo più impegnativo, stiamo a vedere i suggerimenti di altri lettori.

Rispondi