Pubblicato da il 22 set 2014 in A colloquio con la redazione | 2 commenti

Sigma AF 17-70

Sigma AF 17-70

Buongiorno, poco soddisfatto del Sony 18-70 f/3,5-5,6 in kit con la mia vecchia Alpha 350, dopo averla sostituita con la Alpha 65, sono interessato all’obiettivo “Sigma AF 17-70mm f/2.8-4.0 DC Macro OS HSM Serie C” (con attacco Sony). E’ reperibile anche il “Sigma AF 17-70mm f/2.8-4.0 DC OS Macro HSM”. Vi chiedo: la serie “C” presenta solo differenze estetiche? E’, a vostro parere, un obiettivo dotato di migliore definizione rispetto all’oiginale Sony già in mio possesso? E’ paragonabile (per definizione) al Sigma 50-150 f/2,8 di cui sono molto soddisfatto? Grazie e complimenti per i Vs. tests che ho già consultato.

2 Commenti

  1. Buongiorno Francesco,

    le differenze vanno ben oltre l’estetica, infatti lo schema ottico passa da 17 elementi in 13 gruppi a 16 elementi in 14 gruppi nel nuovo obiettivo Contemporary, che ha inoltre il vantaggio di passare per il banco prove A1 prima di lasciare la fabbrica, a garanzia del rispetto delle tolleranze di progetto.
    Le prestazioni rilevate al banco ottico del Centro Studi Progresso Fotografico confermano la bontà del nuovo schema, che passa dall’essere sostanzialmente tra il sufficiente e il discreto nella versione 17-70mm f/2.8-4.0 DC OS Macro HSM al molto buono della versione 17-70mm f/2.8-4.0 DC Macro OS HSM Serie C, che solo alla massima focale cala sul valore buono, comunque superiore a quanto mai fatto registrare dal modello più vecchio.
    Infine, circa lo zoom 50-150mm, i due non sono chiaramente confrontabili essendo il 17-70mm uno zoom grandangolare-mediotele e il 50-150mm uno zoom mediotele-tele, ma può comunque aspettarsi una “definizione” paragonabile al centro del fotogramma.

    Saluti,
    Andrea Nivini

    • Ringrazio per l’attenzione dimostratami e la completezza e competenza della risposta.

      Saluti: Francesco Allegretta

Rispondi