Pubblicato da il 11 gen 2019 in Filippo Crea, Uncategorized | 2 commenti

Ti rubano l’attrezzatura? Cavoli tuoi

Ti rubano l’attrezzatura? Cavoli tuoi

“”Quando ti rubano il tuo materiale fotografico “LINCE/photo” te lo ritrova. Io sono intenerito da certe e tuttavia diffuse ingenuità. Provate a districarvi su quanto dovreste fare rivolgendovi a quei siti che, previa registrazione dei dati identificativi, promettono miracolosi recuperi. Proviamo:
=== Io compero una costosa reflex, dopo un mese mi viene rubata in pizzeria. Devo sospettare che a rubarmela sia stato un ladro. O no? Avete mai visto e saputo che l’acquirente di un usato abbia detto al Venditore “l’affare lo concludiamo fra due giorni; io prima voglio controllare nel sito “tal dei tali” se la macchina risulti rubata”. Il Venditore/ladro risponderà “sì, va bene, ci rivediamo domani. Verifichi pure tranquillamente”. Essendo un Venditore/ladro, di quelli che sanno far bene il loro mestiere, si presenterà secondo voi il giorno dopo all’appuntamento fissato?
=== Ed ancora, ditemi, fra i vostri amici quanti sono quelli che hanno registrato il loro apparecchio in un sito specializzato? Ed infine, lo avranno fatto almeno in altri due/tre siti? E quanti hanno recuperato la refurtiva?
=== Vedete, amici, anni fa a Milano io sosto con la mia auto davanti ad un Ospedale per una commissione di pochi minuti. Riprendo l’auto, arrivo a casa, apro il bagagliaio. E’ vuoto! La mia preziosa Nikon con due preziose ottiche se ne è andata via. Fesso io! E, però, voi credete che il Signor Ladro abbia venduto poi il tutto a qualcuno che avrebbe potuto fare ricerche ….indiscrete?
Suvvia, sveglia!

2 Commenti

  1. Ma fare un unico registro nazionale o meglio internazionale ? un unico sito?
    A me hanno rubato l’intera cassaforte… circa 20.000 € valore a nuovo. Ho messo nomi e matricole su infiniti siti e negozi…
    Uno solo! Internet deve semplificare, non complicare.

  2. Ho subito anch’io il furto di materiale fotografico e ne sento ancora il “dolore”. Per limitare la possibilità di “riciclare” il materiale rubato bisognerebbe introdurre, per legge, l’obbligo di comunicare il numero di matricola per tutti quei siti ove si vende materiale usato. Ebay, Subito ecc. devono obbligare il venditore ad inserire nel comunicato di vendita il numero di matricola del prodotto usato che intendono vendere. E’ difficile da attuare? Chi ha materiale rubato da rivendere potrà farlo soltanto sottomano e non liberamente sui siti web specializzati. In qualche modo si ridurrebbe il mercato a quella “gente” e chi compra e rivende corre il rischio di vedersi denunciato per ricettazione.

Rispondi