Pubblicato da il 6 dic 2018 in Filippo Crea | o commenti

Un suggerimento … povero!

Un suggerimento … povero!

Perché povero? Perché la foto/ricetta che vi propongo oggi … è povera. Non è una proposta sofisticata. E’ semplicissima. Quando siete in giro alzate gli occhi verso i muri, le scritte murali. Vi capiterà di scoprirci cose divertenti o cose impegnate. Ne verrà fuori, in ogni modo, un’immagine fuori del . E certamente uno stimolo, divertito o impegnato, alla riflessione. La vostra curiosità non sarà comunque sprecata.
Vediamo insieme:
*** “La solitudine è come sparire dalla vista del mondo” – Pensiamoci. Fra le persone che conosciamo, poco o male, c’è qualcuno che è disperatamente solo, e che ha bisogno di noi.
*** Il vocabolario italiano/tedesco pubblicato sui muri di San Sperate, un civilissimo paese alle porte di Cagliari. E che aiuta a simpaticamente sorridere. O no?
*** Corsica – in una desertica strada provinciale un contributo, minore magari, ma fondamentale, contro il male della droga.
*** Nel sud della Francia qualcuno protesta. “Vietato ascoltare gli uccelli prima delle nove” – Magari, spera, che gli uccelli comincino a cantare solo dopo quell’ora.
_DSC3236DSC_8012DSC_7214DSC_0059

Rispondi