Pubblicato da il 23 apr 2019 in Uncategorized | o commenti

Viaggiare insieme, un esercizio

Viaggiare insieme, un esercizio

DSC_0175 -vorDSCN0616.KO261- UxmalDSC_0243 - Ile Rousse koSono inquieto per l’avvenire della Fotografia. Una nota rivista europea si trasforma da mensile a bimestrale. E la cosa non mi sorprende. Già da gran tempo pare che a scrivere di Fotografia siano solo degli eminenti studiosi di filosofia teoretica e di costruttivismo eugenetico. Siamo ormai torturati da recensioni acculturatissime che neanche gli stessi autori sarebbero in grado di spiegare a sé stessi. E dunque, bisognerà che tutti gli appassionati di fotografia imparino a difendere sé stessi da questi epidemici inquinanti mentali.
Mi viene da arrossire a ricordare quando io scrivevo di fotografia “pane e formaggio” o “pomodoro e basilico”. Non me ne sono mai pentito, però. E continuo a farlo con disinvoltura. Così come faccio oggi con un tema che intendo sollecitare all’attenzione dei fotoamatori, un tema di semplice e straordinaria matrice. Il tema è “VIAGGIARE INSIEME” – Il viaggiare ha modalità diverse e contrastanti. C’è il viaggiatore solitario che si muove nel rispetto assoluto dei suoi tempi e delle sue curiosità, e che non vuole compagni di viaggio, che possano inquinare la propria sensibilità. C’è, o meglio, ci sono quelli che viaggiano “insieme” perché vogliono vedere anche con gli occhi di altri. O perché non hanno voglia di interrogarsi, di documentarsi, di cercare. Ed allora “tutti insieme allegramente”.
Ecco quindi alcune foto proposte da chi, come me, lotta di continuo contro il “luogo/qualunquismo”. Preciso: niente fotografie sul bus dove si canta a squarciagola. Niente fotografie/souvenir di quella spiaggia in Andalusia o al Prater di Vienna. Proviamoci con delle immagini che raccontino chiaramente del “viaggiare insieme” con linguaggio meno “già visto”. Eccole qui, affidate alla vostra personale cultura fotografica. Provate a commentarle, a promuoverle o a bocciarle.
*** Il bracciale – A mio avviso è la più esemplificativa, nella sua strettissima sintesi, delle foto per il “viaggiare insieme”. Il racconto per dettagli è sempre, o quasi, premiante.
*** Antibes, Museo Picasso – Anche questa fotografia/souvenir è decisamente emblematica dell’essere insieme, del viaggiare insieme. E qui è durante una sosta sul terrazzo del Museo Picasso, durante un viaggio di studio.
*** Romania, un Monastero – E qui non c’è dubbio alcuno. Queste persone sono insieme per un viaggio di approfondimento culturale sui simboli della religione.
*** Gli zaini – Anche questo è un bel “viaggiare insieme”. A l’Ile Rousse in Corsica, tutti insieme verso il faro.

Rispondi